Bacheche

Ricordi quell’oggetto che tramuta la sua ragion d’essere in qualcosa di superiore? Quell’oggetto che trascende il suo significato reale e diventa altro? Quegli oggetti che vivono nel limbo tra un futuro di nulla e un passato glorioso?

In parole povere hai presente l’anello della nonna, la pipa del bisnonno o il soldatino di quando eri bambino che risultano oggetti ormai inservibili quanto densi di fascino e ricordi? Il pacchetto di Macedonia filter extra che ti svezzaron a novello fumatore nel ’54? La vecchia e rugginosa chiave d’inizio secolo che è l’ultimo residuo degli infissi d’antan ormai smantellati? Il vinile di Bob Dylan che non trova più il suo piatto e rimane a prender polvere sulla libreria?

Ecco! Tutti quegli oggettini che rappresentano molto più del loro mero utilizzo, ma bensì rappresentano una linea genealogica, un mondo culturale, un immaginario collettivo sono materia da salvare dal loro lento deterioramento.

La bacheca è sicuramente un’ottima soluzione per dare una seconda vita a questi oggetti. La nuova vita in cui loro non sono più utilizzati per la loro funizone originaria, ma bensì vengono contemplati e proiettano tutti i ricordi della storia di chi li osserva.

IMG_1459
Bacheca in abete rusticizzato, profondità 6cm.

 

IMG_1443
Statua Malgascia in bacheca da 10cm
IMG_1460
Musicassetta in bacheca di faggio da 2,5cm.
IMG_1456
Bacheca in tiglio nazionale per chiave inizio ‘900